Il Premio Luce è il riconoscimento che l’Associazione Italiana di Illuminazione – AIDI dedica ai grandi uomini della luce, per ricordare il ruolo fondamentale dell’illuminazione nella vita di ogni giorno.

La cerimonia della seconda edizione del Premio si è svolta il 2 dicembre scorso a Milano, nella splendida cornice dell’Istituto dei Ciechi.

Algorabsilver sponsor della manifestazione, ha preso parte all’evento.

Il lighting designer e direttore della fotografia Pasquale Mari ha ricevuto il Premio alla Carriera. Una figura molto importante per il mondo dell’illuminazione che è stata premiata per il magistrale utilizzo della luce nel panorama cinematografico e teatrale valorizzandola come potente ed efficace linguaggio narrativo e per il suo ruolo fondamentale anche in questo ambito applicativo.

Durante la cerimonia è stato consegnata anche una Menzione Speciale alla manifestazione Ecomondo per il suo importante ruolo di sensibilizzazione culturale, economica e sociale che getta una nuova luce sui temi della green economy e della sostenibilità ambientale, argomenti di vitale importanza per il futuro del nostro Pianeta.

Ai premiati è stato consegnato un oggetto disegnato dal famoso grafico e architetto milanese Mario Piazza realizzato con elementi preziosi come il vetro soffiato, per sottolineare l’elemento materico della luce e del suo necessario dialogo con gli altri materiali, e una pergamena ideata dall’artista Cristiana Fioretti, Direttrice della Scuola di Decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Brera.

La cerimonia è stata anche l’occasione per ricordare i 60° anni della rivista LUCE, edita da AIDI, e il suo direttore Silvano Oldani recentemente scomparso.

Il Premio “Mario Bonomo” è stato riconosciuto alla lighting designer Elisa Rocchi, selezionata dall’Associazione per la capacità di coniugare creatività e innovazione con un approccio di grande attenzione ai temi del design e dei nuovi paradigmi culturali, sociali e tecnologici.

«Il premio vuole essere – spiega Gian Paolo Roscio presidente di AIDI – un ringraziamento e riconoscimento per chi ha speso tutta la propria carriera lavorativa per promuovere la cultura di questo bellissimo, emozionante e sconfinato elemento che chiamiamo LUCE e, al contempo, si propone di ribadire quanto sia importante la qualità e la valorizzazione delle nostre eccellenze culturali anche come messaggio per le future generazioni. Perché non si può guardare al futuro senza recuperare la nostra memoria storica. E promuovere la cultura della luce, mission principale dell’Associazione che ho l’onore di presiedere, significa anche questo”.

Tutte le immagini sono di proprietà di AIDI – Associazione Italiana di Illuminazione

SIAMO STATI SCELTI DA:

ENTRIAMO IN CONTATTO

    Ho letto la Privacy Policy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati nel vostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR.

    ENTRIAMO IN CONTATTO

      Ho letto la Privacy Policy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati nel vostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR.